.
Annunci online

_leo_
Just me.... ma più Pulp che mai
VIAGGI
13 marzo 2010
scusate la pubblicità
Ho una casa vacanze a Roma.
Per informazioni consultate il sito
http://www.lacasavacanzearoma.it/

http://www.holidayhouseinrome.it



permalink | inviato da _leo_ il 13/3/2010 alle 0:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
10 febbraio 2010
sito casa vacanze in inglese
http://www.holidayhouseinrome.it




permalink | inviato da _leo_ il 10/2/2010 alle 19:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
VIAGGI
3 dicembre 2009
Casa vacanze " A Casa di Leonardo"
Ho aperto una casa vacanze a Roma.
Il sito per consultare il listino prezzi e le foto della casa è

Http://www.lacasavacanzearoma.it

La casa è completamente ristrutturata e finemente arredata.
Se volete soggiornare a Roma o avete qualcuno che potrebbe farlo, consultate il sito o rivolgetevi a me all'indirizzo di posta elettronica disimne@hotmail.com
30 ottobre 2008
filastrocca triste
ho bisogno di te
vorrei solo una cosa
e questa sera abbandono la prosa
sento forte questo nodo alla gola
che mi fa compagnia sotto le lenzuola
e che solo tu puoi mandare via
facendo rivivere la nostra magia
niente mi conforta perchè
ho bisogno solo di te



permalink | inviato da _leo_ il 30/10/2008 alle 20:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
26 settembre 2008
panta rei
Quanto tempo...
queste pagine bianche da riempire sono state abbandonate, ma loro no, non se la prendono se lo fai perchè ti conoscono bene e quando le parole si incontrano qui mi danno ancora le sensazioni di sempre.
Solo io so quanto mi è servito questo spazio tanti anni fa ormai.
E adesso...adesso potrei scrivere direttamente un libro.
C'è solo da scegliere l'argomento e.. il titolo ovviamente. Uno potrebbe essere uno di quei trattati stupidi che trovi nelle librerie da quattro soldi come nelle bancarelle: hanno la presunzione di insegnarti a fare qualcosa..ecco io lo chiamerei " vivere è facile: scopri come".
Oppure potrei scrivere un trattato scientifico dal titolo "La non evoluzione della scimmia in uomo".
Altrimenti potrei buttarmi nella psicanalisi, qualcosa del tipo "perchè?!?", oppure " La gente sta male", che è il mio titolo preferito. Potrei anche parlare di medicina: " come fare per evitare che il tuo cervello si impicci".
Oppure un bel libro dalla forte carica riflessiva: "conteplazione di tutti i significati della parola coerenza".
Ho visto di tutto, e mi maledico per non essermi appuntato ogni notte, prima di andare a dormire, tutti i pensieri della giornata...a quest'ora avrei dovuto solo mettere insieme tutti i pezzi per  scrivere questi libri.
A parte gli scherzi io per tutto questo tempo non ho trovato le parole, sono rimasto ad osservare, ho visto, ho sentito, ho sperato, ho saputo ma le parole..niente.
Nemmeno adesso le ho, infatti non scrivo per parlare di tutto ciò che ho citato sopra, scrivo perchè sento il bisogno di esprimere questa sensazione assurda che non è rabbia, che non è delusione, che non è gioia, nè pianto, nè dolore: è la sensazione che c'è un mondo fuori di testa e la sbatte contro i muri come proiettili impazziti.
Io non mi muovo da qui, sto fermo immobile e vado per la mia strada, accompagnato dal mio amore e da chi c'è sempre stato.
E' uno spettacolo che vedo dal finestrino, qualcosa che fa molto ridere, però fa pure pena!



permalink | inviato da _leo_ il 26/9/2008 alle 17:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
13 luglio 2008
Sei la mia aria

Sai
nascono così
fiabe che vorrei
dentro tutti i sogni miei
e le racconterò
per volare in paradisi che non ho
e non è facile restare senza piu' fate da rapire
e non è facile giocare se tu manchi
aria come è dolce nell'aria
scivolare via dalla vita mia
aria respirami il silenzio
Non mi dire addio ma solleva il mondo

portami con te
tra misteri di angeli
e sorrisi demoni
e li trasformerò
in coriandoli di luce tenera
e riuscirò sempre a fuggire dentro colori da scoprire
e riuscirò a sentire ancora quella musica
aria come è dolce nell'aria
scivolare via dalla vita mia
aria respirami il silenzio
non mi dire addio ma solleva il mondo
aria abbracciami
volerò
aria ritornerò nell'aria
che mi porta via dalla vita mia
aria mi lascerò nell'aria
aria com'è dolce nell'aria
scivolare via dalla vita mia
aria mi lascerò nell'aria






Sei la mia aria amore mio



permalink | inviato da _leo_ il 13/7/2008 alle 16:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
23 giugno 2008
Stress e confusione
Questo mio blog è quasi abbandonato.
E' una stazione dove il treno non passa  e non c'è nemmeno più nessuno ad aspettarlo.
Oggi ne ho bisogno più che mai, anche se quello che scriverò non avrà senso.
In fondo non me ne frega niente di cosa viene fuori, l'importante è che forse rileggendo sia io a capire e a far chiarezza in questa confusione.
Giacomo Leopardi  è stato il precursore di questo blog e sono contento che le mie parole derivino da una sua opera.
Si perchè questo blog è uno zibaldone di pensieri, tutti i blog autobiografici lo sono.
E' passato tanto tempo dall'ultima volta in cui mi sono chiuso in camera aggrappandomi al blog, alla forza delle parole.Ultimamente non ho più l'esigenza di scrivere, non ho perso i miei momenti di riflessione, questo no, ora però non ho la perseveranza di buttare giù un'emozione provata.
Ci sono dei momenti in cui vorrei avere subito a portata di mano una penna e un foglio per non perdere nemmeno un particolare, ma è il silenzio, il silenzio a vincere.
E le parole rimangono dentro di me, narrate da me per essere ascoltate solo da me.
Ma oggi è diverso..oggi le parole e questo spazio raccoglieranno il mio sfogo nel tentativo di non farmi collassare.
Io non sono nato per vivere nell'apatia. Non posso ritrovarmi sveglio alle 4 di mattina cercando di capire che ne sarà di me.
Io sono quello che ride che si diverte che non fa polemica che sopporta e capisce sempre tutti.
E invece mi ritrovo ad essere triste, nervoso, esaurito, allucinato.
Non trovo il modo per uscirne, non lo trovo.
Devo rispondere alle aspettative, dimostrare sempre, fare i comodi di tutti per non scontentare nessuno.
Odio quest'ansia, questi respiri che non si completano, questo caldo del cazzo che non ti fa respirare e ti ricorda che tanto al mare quest anno  non andrai.
A volte mi chiedo se quello che faccio serve veramente a qualcosa.
Non vedo i miei amici da più di due settimane.
Divento irascibile, sembro chiuso nella gabbia di uno zoo, privato della mia natura.
E' questo che sento: ogni cosa mi viene portata via mentre io assecondo il dovere.
Mi viene portata via l'allegria, la brillantezza ( e di che cazzo parla uno che vede solo libri dalla mattina alla sera?, che esperienze ha uno cosi?); mi vengono portate via le forze mentali e fisiche ( questa pancia del cazzo ad esempio).
Ho lei, voglio lei e solo lei e non sopporto nessun altro.
Le persone di 50 anni ti dicono:" se tornassi indietro quante cose farei diversamente."
Ecco siccome lo so benissimo che quest'età non tornerà più voglio godermela tutta o almeno voglio fare il mio dovere senza doverci morire appresso.
Eppure quando si tratta di accettare i loro consigli i 50enni ti riportano sulla strada che hanno fatto loro.
Della serie...ci siamo passati tutti.
Non me ne frega un cazzo chi ci è passato e chi no, mi basta guardarmi intorno per vedere che non è propriamente cosi.
Vorrei soltanto per un pò assaporare di nuovo il sapore della libertà.



permalink | inviato da _leo_ il 23/6/2008 alle 15:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
15 giugno 2008
Have fun
E adesso divertitevi a copiare i compiti dal secchione come ai vecchi tempi..attenti a non farvi sgamare dalla prof

The Classroom

Ed eccoci al giorno degli esami... ti senti pronto per passare tutti i test? Beh, scopiazzando ci riuscirai certamente, ma stai bene attento a non farti vedere dalla maestra o verrai espulso! Durante i primi test copiare sarà facilissimo, ma ben presto il gioco si farà duro e, a pensarci bene, forse sarebbe stato più facile se avessi studiato. Usa le FRECCE direzionali per muoverti e il CLICK del mouse (tenendolo premuto) per copiare il compito dal pupazzetto giallo. E' l'unico da cui potrai copiare, quindi è inutile che tu provi a dirigerti verso gli altri studenti.




permalink | inviato da _leo_ il 15/6/2008 alle 12:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
13 giugno 2008
Ho tanto bisogno di noi

Mi manchi tanto.. :(



permalink | inviato da _leo_ il 13/6/2008 alle 15:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
11 giugno 2008
Aforisma
Non uccidere il tuo nemico....
da morto non potrà invidiare
il tuo successo
(_leo_)




permalink | inviato da _leo_ il 11/6/2008 alle 23:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 93334 volte

         
il mio indirizzo di msn:


disimne@hotmail.com







.







.
<



IL CANNOCCHIALE